TUTTI METTONO LE MANI SULL’EUROPA

europa unita     europa con le bandiere nazionali     bandiera europa distrutta

Quest’Europa che doveva essere l’inizio di una nuova fratellanza è un’accozzaglia di egoismi. Anche spietati. Quando nacque l’euro vergai uno dei miei aforismi: “Con l’euro l’Europa ha unito i portafogli. Restano da unire propositi e speranze.” Alla luce dell’oggi, ma anche dell’immediato ieri, sono stato facile profeta. Mentre la torre di Babele economica comincia a sgretolarsi. Proprio ora che l’Europa, di fronte agli attacchi dell’islam fondamentalista, avrebbe bisogno di una forte solidarietà di mente e di cuore. In una parola sola di IDEALE. Niente di tutto questo. Ognuno ha cercato di interpretarla, dopo aver tradito non a caso le radici cristiane, secondo il suo tornaconto. Con una Germania egemone inflessibile, che pure dovrebbe tenere conto di quanto ha tolto alla madre Europa ai tempi del nazismo. Con una Grecia colpevole, ma messa con il cappio al collo, quando tutti dovrebbero esserle debitori per quanto ha dato alla cultura e al pensiero che ancora oggi forgiano il nostro vivere. E si potrebbe continuare. Oggi la Gran Bretagna rivendica la sua vocazione di “isola”, incurante delle ripercussioni e delle macerie che la sua decisione comporterà. Saremo tutti più poveri? Non era questo che ci aspettava con l’Europa “unita”.

Author Bio
Ruggero Marino
Author: Ruggero MarinoWebsite: http://www.ruggeromarino-cristoforocolombo.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Chi sono:
Ruggero Marino è giornalista e scrittore. Ha lavorato per 34 anni al quotidiano Il Tempo di Roma, ricoprendo le cariche di inviato speciale (visitando più di 50 paesi), di redattore capo e di responsabile del settore cultura. Ha scritto due libri di poesie, Minime e massime e L’inferno in paradiso (Premio Indic). Ha vinto oltre 10 premi giornalistici, fra i quali quello dell’Associazione Stampa Romana. Con il suo primo volume sull’Ammiraglio, Cristoforo Colombo e il papa tradito, ha vinto il Premio Scanno. Delle sue ricerche, che proseguono dal 1990, e che per la prima volta coinvolgono la Chiesa di Roma nella vicenda, si sono occupati storici, scrittori e media in Italia e all’estero (il Times gli ha dedicato due pagine). I suoi studi sono stati citati all’Accademia dei Lincei. Ha esposto le proprie tesi in numerosissime conferenze, anche in università italiane e straniere. È stato invitato a New York dall’Istituto italiano di cultura e fa parte della Commissione scientifica per le annuali celebrazioni del 12 ottobre in onore di Colombo. Per approfondimenti è possibile consultare Wikipedia al seguente link: https://it.wikipedia.org/wiki/Ruggero_Marino
Ultimi articoli pubblicati:

Web Analytics