GRAZIE AI RAGAZZI A ROMA DEL DECORO URBANO

decoro urbano Roma

Oggi a Roma fa freddo, è nuvolo. Ma tutto sommato è una bella giornata. Uscendo di casa ho notato persone intente a pulire un fazzoletto di terra, all’inizio di via San Godenzo, chiamato giardinetto. Un spazio mini per i bambini. Da mesi era in completo abbandono. Foglie a non finire, arbusti lasciati crescere a dismisura, muri lordati dai soliti imbrattori coglioni (perché elevarli al ruolo, che sottintende una minima capacità artistica, di graffitari?) Saranno stati una ventina, qualche mamma di buona volontà, il resto erano giovanissimi, alcuni portavano una scritta con sopra impresso “decoro urbano”. Quello di cui la capitale ha estremo bisogno e del quale gli ultimi cittadini, di un colore o dell’altro, si sono sempre infischiati (basta guardare la foto per capire fino a dove arriva l’idiozia). Al punto che la grande bellezza (riservata alla visione parziale del regista Sorrentino) se si amplia lo sguardo a grandangolo si tramuta nella grande schifezza. Roma è ormai un degrado continuo, una capitale dell’incuria. Rincuora il fatto di vedere che tra i giovani sta nascendo una generazione con a cuore l’ambiente in cui vive, la pulizia, il rispetto anche delle cose che non sono esclusivamente proprie. Se le autorità latinano, trincerandosi dietro gli spot di leggi che nessuno farà mai rispettare, ultima delle quali le multe da 30 a 300 euro per chi getta in terra le cicche di sigarette. Aspetto ancora di vedere una multa per quei padroni-bastardi-e-ignoranti di cani che insozzano i marciapiedi e che a Roma sono una vera piaga. Lo dice uno che ha avuto ed ha in casa uno zoo. Non rimane pertanto che consolarsi con questi volontari. Hanno raccolto decine di sacchi di spazzatura. Ora il giardinetto è decoroso. Saranno anche pochi rispetto ai bulli, ai drogati, ai violenti, ai criminali …. Ma almeno tengono accesa una fiammella. Che in una Roma fredda e nuvolosa riscalda. Grazie ragazzi, oggi in fondo è una bella giornata.

Author Bio
Ruggero Marino
Author: Ruggero MarinoWebsite: http://www.ruggeromarino-cristoforocolombo.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Chi sono:
Ruggero Marino è giornalista e scrittore. Ha lavorato per 34 anni al quotidiano Il Tempo di Roma, ricoprendo le cariche di inviato speciale (visitando più di 50 paesi), di redattore capo e di responsabile del settore cultura. Ha scritto due libri di poesie, Minime e massime e L’inferno in paradiso (Premio Indic). Ha vinto oltre 10 premi giornalistici, fra i quali quello dell’Associazione Stampa Romana. Con il suo primo volume sull’Ammiraglio, Cristoforo Colombo e il papa tradito, ha vinto il Premio Scanno. Delle sue ricerche, che proseguono dal 1990, e che per la prima volta coinvolgono la Chiesa di Roma nella vicenda, si sono occupati storici, scrittori e media in Italia e all’estero (il Times gli ha dedicato due pagine). I suoi studi sono stati citati all’Accademia dei Lincei. Ha esposto le proprie tesi in numerosissime conferenze, anche in università italiane e straniere. È stato invitato a New York dall’Istituto italiano di cultura e fa parte della Commissione scientifica per le annuali celebrazioni del 12 ottobre in onore di Colombo. Per approfondimenti è possibile consultare Wikipedia al seguente link: https://it.wikipedia.org/wiki/Ruggero_Marino
Ultimi articoli pubblicati:

Web Analytics