IL POPOLO DI ROMA RAGGI-RATO DAL SINDACO SORRIDENS

Virginia Raggi rato 1           Virginia Raggi rato 2

 

Roma è allo sfacelo. Siamo passati dall’incapacità stizzosa di Marino, all’incapacità arrogante della verginella (in quanto all’efficienza) Virginia. “Vi insegneremo a fare politica” squittiva la pupetta nei comizi preelettorali. Impudica! Convinta che fare il sindaco o la sindaca si limitasse a sfilare con la fascia tricolore e il sorrisino beota sul visino. A distanza di circa un anno dall’incarico, ereditata una città già alla canna del gas, quando ha avuto l’occasione di occuparsi dei problemi dell’amministrazione, visto che deve trascorrere tutto il tempo alle prese con gli scandali quotidiani del suo mandato? Dimissionari, inquisiti, arrestati, polizze a sua insaputa (la verità è che abbiamo una genia politica che fa politica a sua insaputa, ormai i casi sono tanti), consulenze, irregolarità, faide intestine … Mentre risuonano parole da ultima spiaggia: “una lotta fra bande, inadeguata, incapace”.

A parte i no che cosa ha fatto? Basta vedere come risponde alle domande dei cronisti per rendersi conto che non è all’altezza, che è un pesce fuor d’acqua, che non capisce un’acca e fa persino battute sulle cavallette. Della cui invasione lei è la prima responsabile. Cosa fa? Ce ne dicano almeno una i Cinquestelle, quelli da marchio grandi alberghi, quelli nati e cresciuti sul vaffa. Grillo fa quadrato, ma si rende conto di come il suo movimento produca mostri? Il manichino della Standa Di Maio se la prende con la stampa e fa addirittura liste di proscrizione da epoca del fascio. Ma nonostante tutto le simpatie per i miracolati stellati non diminuiscono. Tale e tanta è diventata l’avversione, legittima, degli italiani per i politicanti del recente passato. Ma facendo così non è che si diventa tutti Tafazzi?

 

Author Bio
Ruggero Marino
Author: Ruggero MarinoWebsite: http://www.ruggeromarino-cristoforocolombo.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Chi sono:
Ruggero Marino è giornalista e scrittore. Ha lavorato per 34 anni al quotidiano Il Tempo di Roma, ricoprendo le cariche di inviato speciale (visitando più di 50 paesi), di redattore capo e di responsabile del settore cultura. Ha scritto due libri di poesie, Minime e massime e L’inferno in paradiso (Premio Indic). Ha vinto oltre 10 premi giornalistici, fra i quali quello dell’Associazione Stampa Romana. Con il suo primo volume sull’Ammiraglio, Cristoforo Colombo e il papa tradito, ha vinto il Premio Scanno. Delle sue ricerche, che proseguono dal 1990, e che per la prima volta coinvolgono la Chiesa di Roma nella vicenda, si sono occupati storici, scrittori e media in Italia e all’estero (il Times gli ha dedicato due pagine). I suoi studi sono stati citati all’Accademia dei Lincei. Ha esposto le proprie tesi in numerosissime conferenze, anche in università italiane e straniere. È stato invitato a New York dall’Istituto italiano di cultura e fa parte della Commissione scientifica per le annuali celebrazioni del 12 ottobre in onore di Colombo. Per approfondimenti è possibile consultare Wikipedia al seguente link: https://it.wikipedia.org/wiki/Ruggero_Marino
Ultimi articoli pubblicati:

Web Analytics