CRONACHE DAL PAESE SURREALE. NON NEL SENSO DI SOGNO MA DI INCUBO. 5

CACCIARI A CACCIA “DEI TESTA DI C…”, DEL SUO PARTITO

 

Massimo Cacciari

 

Il pontificante-televisivo Massimo Cacciari, lo Sgarbi della filosofia, ha avuto un’illuminazione. In un intervista ad un giornale rivolto ai compagni della sinistra ha tuonato: “Sono delle teste di cazzo! (ormai il linguaggio anche degli intellettuali va a ramengo).
Loro sanno tutto, loro capiscono tutto. Loro possono insegnare tutto a tutti. Mentre gli altri sono dei cretini". L'atto d'accusa continua: "La loro vita si sviluppa solo tra Botteghe Oscure, il Nazareno e Montecitorio. Del resto non sanno nulla. Gli basta quel triangolo". Il grande sconfitto di queste elezioni, ovvio, è il segretario del Partito Democratico. Colpa di Bersani? "No - risponde Cacciari -. Ma di quel gruppo dirigente che continua a circondarlo. Gente completamente fallita". I nomi, però, l'ex sindaco della Laguna non li vuole fare: "A chi mi riferisco? A tutti quelli che stanno da sempre lì e che non abbiamo ancora cacciato". Il filosofo poi dice quello che pensano in tanti, a sinistra e a destra: "Sì, abbiamo sbagliato a non appoggiare Matteo Renzi. E' stato un grande errore...". Che delizia sentirlo dire!
Ecco la sentenza di uno che a sua volta sa tutto e capisce tutto, mentre gli altri sono tutti cretini. Ma almeno lui ha la laurea e per questa volta ha perfettamente ragione. Peccato che non si discosti dai compagni di merenda. Sto leggendo un libro “Umanisti italiani”, nel quale c’è una sua prefazione di circa 100 pagine. Di un’altezzosità letteraria incredibile. Un comune mortale, ma anche una persona di media cultura non ci capisce niente. Sono da annoverare nella lista dei cretini? Dipende. Siamo, sia pure su altre sponde, fra i mortali che non capiscono un caz ...? Solo che quello che lui ha capito solo adesso umilmente lo avevamo capito da un pezzo..

Leggi tutto: CRONACHE DAL PAESE SURREALE. NON NEL SENSO DI SOGNO MA DI INCUBO. 5

CRONACHE DAL PAESE SURREALE. NON NEL SENSO DI SOGNO MA DI INCUBO. 4

PERCHÈ L’ABORTO SÌ E LA DOLCE MORTE NO?

 

eutanasia 

 

Non capisco. È consentito l’aborto, che è l’ assassinio di una vita sana con una vita davanti. Senza dover chiedere nemmeno il parere della creatura votata al sacrificio, in una condanna spesso dettata all’egoismo. Non è consentita invece non dico l’eutanasia, ma la dolce morte, quando la vita non è più vita, ma si trasforma, in tortura senza la minima speranza di miglioramento. Nemmeno quando ad invocarla è la persona inchiodata dalla sofferenza. Evidentemente c’è una concezione distorta della “pietas” e dei diritti della persona umana alla quale la vita appartiene.

Leggi tutto: CRONACHE DAL PAESE SURREALE. NON NEL SENSO DI SOGNO MA DI INCUBO. 4

CRONACHE DAL PAESE SURREALE. NON NEL SENSO DI SOGNO MA DI INCUBO. 3

L’ITALIA È UNA REPUBBLICA FONDATA SUL LAVORO: DEGLI ALTRI

 

assenteisti 1        assenteisti 2

 

Da anni i telegiornali ci rimandano le stesse immagini. Quelli che timbrano, persino in mutande, il cartellino anche per i colleghi assenteisti. Anni fa Brunetta tuonava contro i fannulloni. Non è successo niente. Questo è il Paese dove tutto deve cambiare in apparenza per non cambiare nella sostanza. Esemplare il caso dell’ospedale di Loreto mare. Cinquantacinque arresti. Con il medico che andava a giocare a tennis o il dipendente che faceva lo chef in orario di lavoro. Tutti sapevano, nessuno parlava. Farabutti da una parte, complici dall’altra. Forse sarà il caso di rivedere il primo articolo della costituzione: l’Italia è una repubblica fondata sul lavoro degli altri.

Leggi tutto: CRONACHE DAL PAESE SURREALE. NON NEL SENSO DI SOGNO MA DI INCUBO. 3

CRONACHE DAL PAESE SURREALE. NON NEL SENSO DI SOGNO MA DI INCUBO. 2

Arcangelo Sannicandro 

 

Viene da Rifondazione comunista, da sinistra italiana ecologia e libertà l’on. avvocato pugliese Arcangelo Sannicandro, il quale si è scagliato contro la proposta dei 5 stelle di tagliare gli stipendi. Il difensore delle classi deboli, degli sfruttati, il nemico del capitalismo si è ribellato. Con quali motivazioni? “Non siamo mica l’ultima delle categorie, non siamo mica lavoratori dipendenti, siamo politici, mica metalmeccanici”. Mi ricorda stranamente le parole di un certo Marchese del Grillo. “Io so’ io e voi nun siete un cazzo!” Per la serie della sinistra che fa tragicamente ridere. Non vorrei essere nei panni di un metalmeccanico che l’ha votato.

Leggi tutto: CRONACHE DAL PAESE SURREALE. NON NEL SENSO DI SOGNO MA DI INCUBO. 2

CRONACHE DAL PAESE SURREALE. NON NEL SENSO DI SOGNO MA DI INCUBO. 1

pericolo taxi sciopero 

 

Tassisti e ambulanti mettono a ferro e fuoco Roma. Centro bloccato, traffico impazzito, milioni di cittadini in sofferenza, inaudita e inconcepibile violenza. E Il sindaco-a di Roma che fa? “Siamo con voi”. Tanto va sull’auto blu con la scorta. Ma quando volevano manifestare contro di lei ha vietato ai contestatori piazza del Campidoglio. L’altra caporalessa imbellettata, madama Boldrini, non condanna, ma cinguetta: “Sei bombe carta non mi sembrano una cosa normale”. Ma è questo che ci si aspettava dalle donne in politica?

Leggi tutto: CRONACHE DAL PAESE SURREALE. NON NEL SENSO DI SOGNO MA DI INCUBO. 1

Web Analytics