CRISTOFORO COLOMBO

UOMINI DI CHIESA ED EBREI I FAUTORI DI COLOMBO IN SPAGNA

Luis de Santangel       Luis de Santangel busto       Juan de Valdes Leal Fray Hernando de Talavera       fray Hernando       Vocabulista arauigo en letra castellana Texto impreso

 

Il soggiorno di Colombo in Spagna è costellato da rapporti con uomini di chiesa, prevalentemente francescani come i frati della Rabida, e con diversi ebrei convertiti. E’ il caso del cardinale Hernando de Talavera, attraverso cui passano somme di denaro destinate prima della partenza al navigatore e soprattutto dI Luis de Santangel, che è colui che farà decidere Isabella di Castiglia a varare la spedizione, offrendo la somma necessaria alla partenza. Santangel è inoltre socio nella Sanda Hermandad del più importante genovese Francesco Pinelli, “familiare del papa”. La Santa Hermandad anticipa solamente i soldi del primo viaggio ufficiale, che verranno restituiti, dopo tre giorni, con i fondi della bolla della crociata gestita fra gli altri dal genovese Gentili o Gentile, altro uomo del pontefice, visto che la guerra contro i Mori è ormai vinta. Si può pertanto finanziare Colombo. Per la verità il Santangel in diversi testi viene definito conte di Sant’Angelo all’italiana ed un Pinelli era responsabile di Castel Sant’Angelo. Le fortune di Talavera verranno presto meno non così quelle del Santangel. Il tutto conferma una regia diretta dal papa con sangue ebreo Innocenzo VIII, Giovanni Battista Cybo. In una storia cancellata dal successore Rodrigo Borgia, Alessandro VI.

 

Author Bio
Ruggero Marino
Author: Ruggero MarinoWebsite: http://www.ruggeromarino-cristoforocolombo.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Chi sono:
Ruggero Marino è giornalista e scrittore. Ha lavorato per 34 anni al quotidiano Il Tempo di Roma, ricoprendo le cariche di inviato speciale (visitando più di 50 paesi), di redattore capo e di responsabile del settore cultura. Ha scritto due libri di poesie, Minime e massime e L’inferno in paradiso (Premio Indic). Ha vinto oltre 10 premi giornalistici, fra i quali quello dell’Associazione Stampa Romana. Con il suo primo volume sull’Ammiraglio, Cristoforo Colombo e il papa tradito, ha vinto il Premio Scanno. Delle sue ricerche, che proseguono dal 1990, e che per la prima volta coinvolgono la Chiesa di Roma nella vicenda, si sono occupati storici, scrittori e media in Italia e all’estero (il Times gli ha dedicato due pagine). I suoi studi sono stati citati all’Accademia dei Lincei. Ha esposto le proprie tesi in numerosissime conferenze, anche in università italiane e straniere. È stato invitato a New York dall’Istituto italiano di cultura e fa parte della Commissione scientifica per le annuali celebrazioni del 12 ottobre in onore di Colombo. Per approfondimenti è possibile consultare Wikipedia al seguente link: https://it.wikipedia.org/wiki/Ruggero_Marino
Ultimi articoli pubblicati:

Web Analytics