CRISTOFORO COLOMBO

NORMALE CHE COLOMBO SCRIVESSE A CATERINA DEL CARRETTO

stemma della famiglia genovese dei Fieschi                    Papa Innocenzo IV

 

lettera R miniataiguardo ai del Carretto, alcuni storici, specie genovesi, hanno manifestato grande stupore e incredulità in merito alle corrispondenze intrattenute dall’Ammiraglio con Caterina del Carretto, moglie di Gianluigi Fieschi, riferita dallo stesso Scopritore nella lettera inviata a Niccolò Oderico, Ambasciatore di Genova presso la Corte di Spagna, il 21 marzo 1502. Ovviamente non stupisce che l’Ammiraglio fosse in stretta relazione con Gianluigi Fieschi, in quel momento personaggio influentissimo a Genova e considerato vero “Doge ombra” della Repubblica, ma non si comprende come un umile marinaio, pur dopo la gloria della scoperta del Nuovo Mondo, potesse essere in contatto epistolare con la moglie di Gianluigi Fieschi, Caterina, appartenente alla illustre e nobilissima famiglia aleramica dei del Carretto. Va inoltre considerato che Caterina (figlia di Giovanni del Carretto di Finale e di Brigida Adorno) era nipote di Prospero Adorno (fratello della madre) e di Barnaba Adorno (nonno materno) entrambi, anche se in tempi diversi, Doge di Genova.

----------------------------------------------------------------------------

Le lacune degli storici, in particolare genovesi, per quanto riguarda loro concittadini di nobili famiglie riferiti a Colombo sono abissali. Non avere mai preso in considerazione il ruolo nientemeno che di un pontefice, come il cittadino genovese Innocenzo VIII, Giovanni Battista Cybo (1484-1492) grida vendetta. Fra l’ altro Innocenzo VIII aveva scelto il nome in funzione di Innocenzo IV della famiglia Fieschi. Ma quello che fa cadere le braccia è non avere letto attentamente Bartolomeo de Las Casas, il quale sottoscrive che Colombo e i Fieschi erano dello stesso sangue. Evidentemente la parentela si allargava allo stesso Cybo, per cui anche Colombo e il successore di Pietro erano quanto meno legati da vincoli familiari. A questo punto non c’è proprio da sorprendersi per il fatto che il navigatore si scrivesse con Caterina del Carretto. Mentre resta un mistero di come per 500 anni è più si continui a considerare Colombo un “umile marinaio”. Scuola di Genova sveglia!

 

Author Bio
Ruggero Marino
Author: Ruggero MarinoWebsite: http://www.ruggeromarino-cristoforocolombo.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Chi sono:
Ruggero Marino è giornalista e scrittore. Ha lavorato per 34 anni al quotidiano Il Tempo di Roma, ricoprendo le cariche di inviato speciale (visitando più di 50 paesi), di redattore capo e di responsabile del settore cultura. Ha scritto due libri di poesie, Minime e massime e L’inferno in paradiso (Premio Indic). Ha vinto oltre 10 premi giornalistici, fra i quali quello dell’Associazione Stampa Romana. Con il suo primo volume sull’Ammiraglio, Cristoforo Colombo e il papa tradito, ha vinto il Premio Scanno. Delle sue ricerche, che proseguono dal 1990, e che per la prima volta coinvolgono la Chiesa di Roma nella vicenda, si sono occupati storici, scrittori e media in Italia e all’estero (il Times gli ha dedicato due pagine). I suoi studi sono stati citati all’Accademia dei Lincei. Ha esposto le proprie tesi in numerosissime conferenze, anche in università italiane e straniere. È stato invitato a New York dall’Istituto italiano di cultura e fa parte della Commissione scientifica per le annuali celebrazioni del 12 ottobre in onore di Colombo. Per approfondimenti è possibile consultare Wikipedia al seguente link: https://it.wikipedia.org/wiki/Ruggero_Marino
Ultimi articoli pubblicati:

Web Analytics