VARIA

LA TRISTE STORIA DI ANACAONA “FIORE D’ORO”, AMICA DI COLOMBO

Anacaona Vida y viajes de Cristobal Colon 1851 Honores tributados a la Reina              Anacaona Vestuario De Los Aztecas              Anacaona Massacre of Queen Anacaona and her subjects

 

AAnacaonanacaona (dal taino anacaona , che significa 'fiore d'oro'; da ana , che significa 'fiore', e caona , che significa 'oro, dorato'; 1474-1503) era una  taíno cacica  (capo), nata a Léogâne, ad Haiti, in un famiglia di capi e sorella di Bohechío , capo di  Jaragua  . Suo marito era  Caonabo  , capo del vicino territorio di  Maguana  (situato nell'attuale Repubblica Dominicana ). Suo fratello e suo marito erano due dei cinque cacicchi più importanti che governavano l'isola di Kiskeya (in spagnolo : Quisqueya , ora chiamata  Hispaniola  ) quando gli spagnoli lo colonizzarono nel 1492. Anacaona fu celebrata come compositrice di ballate e poesie narrative, chiamate  isítos . Durante la visita di Cristoforo Colombo verso la fine del 1496, Anacaona e Bohechío si presentarono alla pari come negoziatori.  La visita è descritta come avvenuta in un'atmosfera amichevole. Diversi mesi dopo, Colombo arrivò con una caravella per raccogliere una parte del tributo. Anacaona e Bohechío navigarono brevemente a bordo della caravella, vicino all'odierna  Léogâne  nel Golfo di Gonâve come suoi ospiti. All'inizio i rapporti tra i nativi e i conquistatori si rivelarono cordiali, inasprendo solo più tardi quando Colombo era via in Spagna.
Anacaona divenne capo di Jaragua dopo la morte di suo fratello. Suo marito Caonabo, sospettato di aver organizzato un attacco a La Navidad (un insediamento spagnolo sulla Hispaniola nord-occidentale), fu catturato da Alonso de Ojeda e spedito in Spagna, morendo in un naufragio durante il viaggio - come molti altri leader dei Taíno morirono su navi spagnole lontane dalle loro terre natali. I Taínos, essendo brutalizzati dai conquistatori, si ribellarono e fecero una lunga guerra contro di loro. Nel 1503, durante un incontro di 80  caciques  , tra cui Anacaona, il governatore spagnolo  Nicolás de Ovando  ordinò che la casa dell'incontro venisse data alle fiamme per bruciarli vivi. Cacica Anacaona e i nobili Taíno furono arrestati - tutti accusati di cospirazione per aver resistito all'occupazione e giustiziati. Prima della sua esecuzione, ad Anacaona fu offerta clemenza se si fosse offerta come concubina a uno degli spagnoli. 
Poiché Anacaona rifiutò l'offerta sessuale degli spagnoli mentre altri furono fucilati, Anacaona fu giustiziata con l'impiccagione. Aveva solo 29 anni.

 

Author Bio
Ruggero Marino
Author: Ruggero MarinoWebsite: http://www.ruggeromarino-cristoforocolombo.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Chi sono:
Ruggero Marino è giornalista e scrittore. Ha lavorato per 34 anni al quotidiano Il Tempo di Roma, ricoprendo le cariche di inviato speciale (visitando più di 50 paesi), di redattore capo e di responsabile del settore cultura. Ha scritto due libri di poesie, Minime e massime e L’inferno in paradiso (Premio Indic). Ha vinto oltre 10 premi giornalistici, fra i quali quello dell’Associazione Stampa Romana. Con il suo primo volume sull’Ammiraglio, Cristoforo Colombo e il papa tradito, ha vinto il Premio Scanno. Delle sue ricerche, che proseguono dal 1990, e che per la prima volta coinvolgono la Chiesa di Roma nella vicenda, si sono occupati storici, scrittori e media in Italia e all’estero (il Times gli ha dedicato due pagine). I suoi studi sono stati citati all’Accademia dei Lincei. Ha esposto le proprie tesi in numerosissime conferenze, anche in università italiane e straniere. È stato invitato a New York dall’Istituto italiano di cultura e fa parte della Commissione scientifica per le annuali celebrazioni del 12 ottobre in onore di Colombo. Per approfondimenti è possibile consultare Wikipedia al seguente link: https://it.wikipedia.org/wiki/Ruggero_Marino
Ultimi articoli pubblicati:

Web Analytics