NOTIZIE

ORA COLOMBO INDOSSA ANCHE IL KILT SCOZZESE

Cristoforo Colombo Giulio Verne               Kilt scozzese

 

di Marco Zorzo

Cristoforo Colombo? Italiano di Genova, diciamo orgogliosamente, ma dalla penisola iberica lo reclamano spagnolo o portoghese, da sempre. E adesso spunta un'altra pista. Da Madrid il ricercatore Alfonso Ensenat de Villalonga, dopo uno studio lungo 27 anni e la lettura di 330mila documenti (!), sostiene che il mitico scopritore dell'America aveva origini scozzesi. Con tanto di nome del clan dei suoi antenati, quello dei Douglas, dal 770. Dunque, né portoghese, né catalano, come spiega Ensenat de Villalonga. Per lo studioso Colombo è nato sì a Genova, ma nel 1446 e non nel 1451, da una famiglia di lontane origini scozzesi. Il suo vero nome? Pietro. Adottò il nome di Cristoforo dopo aver trascorso parte dell'infanzia nel Convento genovese di Santa Maria di Castello. Pure l'apparenza fisica del grande navigatore non corrisponderebbe a quanto tramandato dalla iconografia ufficiale: capelli e occhi castani e corporatura robusta. In realtà, dice lo studioso, aveva capelli rossi e gli occhi azzurri. Come uno scozzese?

Author Bio
Ruggero Marino
Author: Ruggero MarinoWebsite: http://www.ruggeromarino-cristoforocolombo.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Chi sono:
Ruggero Marino è giornalista e scrittore. Ha lavorato per 34 anni al quotidiano Il Tempo di Roma, ricoprendo le cariche di inviato speciale (visitando più di 50 paesi), di redattore capo e di responsabile del settore cultura. Ha scritto due libri di poesie, Minime e massime e L’inferno in paradiso (Premio Indic). Ha vinto oltre 10 premi giornalistici, fra i quali quello dell’Associazione Stampa Romana. Con il suo primo volume sull’Ammiraglio, Cristoforo Colombo e il papa tradito, ha vinto il Premio Scanno. Delle sue ricerche, che proseguono dal 1990, e che per la prima volta coinvolgono la Chiesa di Roma nella vicenda, si sono occupati storici, scrittori e media in Italia e all’estero (il Times gli ha dedicato due pagine). I suoi studi sono stati citati all’Accademia dei Lincei. Ha esposto le proprie tesi in numerosissime conferenze, anche in università italiane e straniere. È stato invitato a New York dall’Istituto italiano di cultura e fa parte della Commissione scientifica per le annuali celebrazioni del 12 ottobre in onore di Colombo. Per approfondimenti è possibile consultare Wikipedia al seguente link: https://it.wikipedia.org/wiki/Ruggero_Marino
Ultimi articoli pubblicati:

Web Analytics