NOTIZIE

LA STRANA STORIA DELLE LETTERE DI COLOMBO SPARITE

L’ORIGINALE RITORNA DALL’AMERICA IN VATICANO

 

Lettera Colombo su scoperta America 1           Lettera Colombo su scoperta America 0

 

Torna nella sua legittima casa la lettera di Cristoforo Colombo rubata in Vaticano.
Domani 14 giugno, alle 11, l’ambasciatore degli Stati Uniti presso la Santa Sede, Callista Gingrich, restituirà la copia recuperata della missiva del navigatore e scopritore delle Americhe nella Biblioteca Vaticana.
Lo fa sapere una nota dell’ambasciata Usa presso la Santa Sede, spiegando che l’ambasciatrice Gingrich, insieme ai rappresentanti del dipartimento della Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti e delle indagini di sicurezza nazionale presenteranno la lettera all’archivista e bibliotecario del Vaticano, monsignor Jean-Louis Brugues, e al prefetto della Biblioteca, monsignor Cesare Pasini.
La lettera di Colombo è un resoconto della scoperta dell’America da parte degli esploratori scritta nel 1493 al re Ferdinando e alla regina Isabella di Spagna. Il testo è stato tradotto in latino e diverse copie sono state distribuite in tutta Europa. La Biblioteca Vaticana ricevette una di queste copie nel 1921 come parte della “Collezione De Rossi” di libri e manoscritti rari.
Nel 2011, il Dipartimento delle indagini di sicurezza nazionale è stato contattato da un esperto di libri e manoscritti che riteneva che la lettera di Colombo nella collezione del Vaticano fosse un falso. Dopo aver informato il possibile furto delle autorità vaticane, i funzionari del Dhs hanno coordinato l’esame della lettera da parte di esperti in materia, tra cui specialisti dell’Università di Princeton.
Non si conosce il periodo esatto in cui il documento sia stato rubato, ma gli agenti statunitensi sono stati in grado di rintracciare la lettera originale a Robert Parsons che lo acquistò da un raro commerciante di libri a New York nel 2004, ignaro del fatto che fosse stato prelevato senza autorizzazione dal Vaticano. Dopo essere stata presentata la prova del furto e della falsificazione della lettera di Colombo, la vedova di Parsons, Mary Parsons, accettò volontariamente di rinunciare e abbandonare tutti i diritti, il titolo e l’interesse per la lettera in modo che potesse essere restituita al Vaticano.
Il Dipartimento delle Indagini di sicurezza nazionale ha recuperato e restituito tre lettere di Colombo nell’ambito delle loro indagini in corso sulla vendita illecita di libri e manoscritti rubati. Oltre alla Lettera di Colombo del Vaticano di Colombo, ha confiscato e restituito lettere di Colombo appartenenti alla Biblioteca Riccardiana a Firenze, e alla Biblioteca della Catalogna a Barcellona.

 

Author Bio
Ruggero Marino
Author: Ruggero MarinoWebsite: http://www.ruggeromarino-cristoforocolombo.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Chi sono:
Ruggero Marino è giornalista e scrittore. Ha lavorato per 34 anni al quotidiano Il Tempo di Roma, ricoprendo le cariche di inviato speciale (visitando più di 50 paesi), di redattore capo e di responsabile del settore cultura. Ha scritto due libri di poesie, Minime e massime e L’inferno in paradiso (Premio Indic). Ha vinto oltre 10 premi giornalistici, fra i quali quello dell’Associazione Stampa Romana. Con il suo primo volume sull’Ammiraglio, Cristoforo Colombo e il papa tradito, ha vinto il Premio Scanno. Delle sue ricerche, che proseguono dal 1990, e che per la prima volta coinvolgono la Chiesa di Roma nella vicenda, si sono occupati storici, scrittori e media in Italia e all’estero (il Times gli ha dedicato due pagine). I suoi studi sono stati citati all’Accademia dei Lincei. Ha esposto le proprie tesi in numerosissime conferenze, anche in università italiane e straniere. È stato invitato a New York dall’Istituto italiano di cultura e fa parte della Commissione scientifica per le annuali celebrazioni del 12 ottobre in onore di Colombo. Per approfondimenti è possibile consultare Wikipedia al seguente link: https://it.wikipedia.org/wiki/Ruggero_Marino
Ultimi articoli pubblicati:

Web Analytics