ALTRO

ASSASSINATO IL MEDICO DI LORENZO IL MAGNIFICO E INNOCENZO VIII

Petrus Leonius 1     Lorenzo de Medici     Petrus Leonius 2

 

Pierleone Leoni, conosciuto anche come Piero Leoni (o Lioni) e Pier Leone (o Pierleone) da Spoleto (Spoleto, 1445 circa – Firenze, 9 aprile 1492), è stato un medico, filosofo e astrologo italiano. Di famiglia aristocratica spoletina, studiò probabilmente a Roma. Fu qui che ebbe modo di entrare in contatto con la cerchia di artisti e filosofi che gravitavano attorno a Lorenzo de Medici, a Firenze. Iniziò ad avere contatti e una fitta corrispondenza con Marsilio Ficino e Pico della Mirandola. Venne considerato dai suoi contemporanei uno dei più valenti uomini di scienza esistenti all'epoca. I più illustri personaggi e sovrani dell'epoca, come il duca di Calabria, il re di Napoli, Ludovico il Moro, forse anche il papa Innocenzo VIII, richiesero le sue cure, tanto che divenne il medico personale dello stesso Lorenzo de Medici.

Insegnò nelle università di Pisa e Padova, da dove si recava spesso a Venezia per curare i patrizi della serenissima. Ma aveva paura di andarci, perché gli astri gli predicevano morte in acqua. Nel 1492, nella villa di Careggi, presso Firenze, Lorenzo il Magnifico venne a morte, e il mattino dopo, 10 aprile, Pierleone fu trovato cadavere strangolato in fondo a un pozzo, come dalla sua profezia. Secondo Poliziano vi si era gettato suicida, perché le sue cure avevano fallito. Secondo altri fu fatto uccidere in quanto altri medici, invidiosi, avevano fatto girare la voce che Pierleone avesse avvelenato Lorenzo. . Diverse fonti dell'epoca sostengono che il mandante della uccisione del Pierleoni fosse stato il figlio di Lorenzo, Piero il Fatuo.

Author Bio
Ruggero Marino
Author: Ruggero MarinoWebsite: http://www.ruggeromarino-cristoforocolombo.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Chi sono:
Ruggero Marino è giornalista e scrittore. Ha lavorato per 34 anni al quotidiano Il Tempo di Roma, ricoprendo le cariche di inviato speciale (visitando più di 50 paesi), di redattore capo e di responsabile del settore cultura. Ha scritto due libri di poesie, Minime e massime e L’inferno in paradiso (Premio Indic). Ha vinto oltre 10 premi giornalistici, fra i quali quello dell’Associazione Stampa Romana. Con il suo primo volume sull’Ammiraglio, Cristoforo Colombo e il papa tradito, ha vinto il Premio Scanno. Delle sue ricerche, che proseguono dal 1990, e che per la prima volta coinvolgono la Chiesa di Roma nella vicenda, si sono occupati storici, scrittori e media in Italia e all’estero (il Times gli ha dedicato due pagine). I suoi studi sono stati citati all’Accademia dei Lincei. Ha esposto le proprie tesi in numerosissime conferenze, anche in università italiane e straniere. È stato invitato a New York dall’Istituto italiano di cultura e fa parte della Commissione scientifica per le annuali celebrazioni del 12 ottobre in onore di Colombo. Per approfondimenti è possibile consultare Wikipedia al seguente link: https://it.wikipedia.org/wiki/Ruggero_Marino
Ultimi articoli pubblicati:

Web Analytics