IL DITO MIGNOLO PORTAFORTUNA DI COLOMBO

lettera NNel cuore di Torino, nella centralissima Piazza Castello e a pochi passi dalla Biblioteca Reale e dal complesso del Palazzo Reale di Torino si trova uno dei simboli più curiosi del capoluogo piemontese: si tratta del dito mignolo di Cristoforo Colombo situato sotto i portici della Prefettura. Realizzato in bronzo si tratta di un medaglione in altorilievo raffigurante Cristoforo Colombo, l’esploratore più conosciuto di tutti i tempi. La caratteristica del medaglione è di avere un dito mignolo particolarmente in evidenza mentre sullo sfondo è presente un mappamondo e una caravella in ricordo della scoperta dell’America.

L’altorilievo fu creato dal celebre artista Dino Somà e inaugurato nel 1923. L’opera, ricordo della partecipazione alla Prima Guerra mondiale degli emigrati italiani in America latina, è molto amata dai torinesi ed è legata ad una leggenda: si narra che strofinare il dito mignolo della mano di Cristoforo Colombo porti molta fortuna. Questo gesto è diventato oggi una vera e propria tradizione della città di Torino e per questo motivo il dito della statua appare molto più lucido rispetto al resto dell’opera. A causa di questa tradizione, con il passare del tempo, il dito mignolo si è assottigliato tanto al punto di dover essere sostituito.

Torino Prefettura Piazza Castello

Biografia dell'autore
Ruggero Marino
Author: Ruggero MarinoWebsite: http://www.ruggeromarino-cristoforocolombo.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Chi sono:
Ruggero Marino è giornalista e scrittore. Ha lavorato per 34 anni al quotidiano Il Tempo di Roma, ricoprendo le cariche di inviato speciale (visitando più di 50 paesi), di redattore capo e di responsabile del settore cultura. Ha scritto due libri di poesie, Minime e massime e L’inferno in paradiso (Premio Indic). Ha vinto oltre 10 premi giornalistici, fra i quali quello dell’Associazione Stampa Romana. Con il suo primo volume sull’Ammiraglio, Cristoforo Colombo e il papa tradito, ha vinto il Premio Scanno. Delle sue ricerche, che proseguono dal 1990, e che per la prima volta coinvolgono la Chiesa di Roma nella vicenda, si sono occupati storici, scrittori e media in Italia e all’estero (il Times gli ha dedicato due pagine). I suoi studi sono stati citati all’Accademia dei Lincei. Ha esposto le proprie tesi in numerosissime conferenze, anche in università italiane e straniere. È stato invitato a New York dall’Istituto italiano di cultura e fa parte della Commissione scientifica per le annuali celebrazioni del 12 ottobre in onore di Colombo. Per approfondimenti è possibile consultare Wikipedia al seguente link: https://it.wikipedia.org/wiki/Ruggero_Marino
Ultimi articoli pubblicati:

Web Analytics