IL CASTELLO DI CIBOTTOLA SINGOLARE NOME IN UMBRIA
In Umbria si trova Cibottola. Si tratta di un piccolo castello, costruito prima del X secolo, adagiato sulla cima di una collinetta a 471 mt di altitudine. A proposito dell'origine del suo particolare nome vi sono diverse ipotesi: secondo alcuni discenderebbe da “Cibonia“, antica località etrusca, sulle cui rovine sorse poi il castello; secondo altri deriverebbe dal perugino “Cibizio” Lucumone; secondo altri, invece, il castello sarebbe stato in origine un convento dedicato a San Bartolomeo, il cui nome venne però cambiato in onore di Maurizio Cybo, fratello di papa Innocenzo VIII e governatore di Perugia. Dell’antico insediamento fortificato conserva la porta d’ingresso con il battente del ponte levatoio ed una torre eptagonale (a sette lati) alta circa 20 metri, al cui interno vi è posta una grande campana di cinque quintali, donata da Pietro Tocchi, rettore dell’Università di Perugia nell'anno 1850. Conserva, inoltre, gran parte delle mura, nonché un cunicolo sotterraneo, lungo 500 metri, che anticamente collegava l’abitazione del castellano fino al pendio del colle. Sfortunatamente oggi versa in stato di abbandono e di degrado. Tuttavia si tratta di un luogo di notevole fascino, che offre un'ampia e suggestiva visuale sul circondario, spaziando dal Monte Subasio a Perugia, fino al Trasimeno ed al  territorio del ternano. Secondo una leggenda, avvalorata anche dallo storico perugino Annibale Mariotti, l'origine storica del nucleo abitativo di Cibottola sarebbe riconducibile "all’anno 1330 della fondazione del mondo", antica datazione di origine bizantina, che farebbe risalire l’inizio del mondo all’anno 5508 avanti Cristo. Questo tipo di datazione rimase in vigore in Italia fino al XVII secolo.

Da notare sul portale di pietra la croce ad otto punte ed il fiore a 4 petali che si ritrovano nella simbologia templare come nella foto di una chiesa spagnola.

Castello di Cibottola arco Piegaro PG           Castello di Cibottola Piegaro PG           pietra Templare Sant Tomas di Casarilh

Biografia dell'autore
Ruggero Marino
Author: Ruggero MarinoWebsite: http://www.ruggeromarino-cristoforocolombo.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Chi sono:
Ruggero Marino è giornalista e scrittore. Ha lavorato per 34 anni al quotidiano Il Tempo di Roma, ricoprendo le cariche di inviato speciale (visitando più di 50 paesi), di redattore capo e di responsabile del settore cultura. Ha scritto due libri di poesie, Minime e massime e L’inferno in paradiso (Premio Indic). Ha vinto oltre 10 premi giornalistici, fra i quali quello dell’Associazione Stampa Romana. Con il suo primo volume sull’Ammiraglio, Cristoforo Colombo e il papa tradito, ha vinto il Premio Scanno. Delle sue ricerche, che proseguono dal 1990, e che per la prima volta coinvolgono la Chiesa di Roma nella vicenda, si sono occupati storici, scrittori e media in Italia e all’estero (il Times gli ha dedicato due pagine). I suoi studi sono stati citati all’Accademia dei Lincei. Ha esposto le proprie tesi in numerosissime conferenze, anche in università italiane e straniere. È stato invitato a New York dall’Istituto italiano di cultura e fa parte della Commissione scientifica per le annuali celebrazioni del 12 ottobre in onore di Colombo. Per approfondimenti è possibile consultare Wikipedia al seguente link: https://it.wikipedia.org/wiki/Ruggero_Marino
Ultimi articoli pubblicati:

Web Analytics