DUBBI E PENSIERI DOPO IL VACCINO

Ho fatto la prima vaccinazione. Pur non essendo affatto convinto che sia una panacea. Ma ho un’ età avanzata. Fra prendere il virus e tentare di evitarlo, ho pensato di scegliere il male minore. Più che la morte mi fa paura la sofferenza, la solitudine. Certo il vaccino ha avuto un’ incubazione, quanto mai accelerata, certo mi pare strano che spuntino come funghi (velenosi?) tanti tipi di vaccino. Il dover firmare un foglio dove si dice di essere a conoscenza che non se ne conoscono gli effetti a lungo termine, una certa inquietudine la suscita. Ma cerco di esaminare anche il ragionamento dei no vax, che non sentono ragioni. Per loro tutto sarebbe il frutto di un piano diabolico per instaurare il nuovo ordine mondiale. Bill Gates e compagnia nei panni di Belzebù, papa compreso, per uno sterminio programmato. Ma se di variante in variante il virus colpisse la famiglia di Bill Gates che succederebbe? Il magnate avrebbe fatto autogol? E ancora se lo sterminio, grazie al covid moltiplicato dal vaccino, andasse avanti chi lo fermerebbe più? Chi rimarrebbe alla fine? Bill Gates e pochi altri. Ancora un autogol in un mondo troppo grande riservato a pochi eletti rimasti tragicamente soli. La peste non portò a un passo avanti. Fu una tragica regressione per l’umanità.

blog medici siringa vaccino Covid 19 debellazione 2021

Biografia dell'autore
Ruggero Marino
Author: Ruggero MarinoWebsite: http://www.ruggeromarino-cristoforocolombo.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Chi sono:
Ruggero Marino è giornalista e scrittore. Ha lavorato per 34 anni al quotidiano Il Tempo di Roma, ricoprendo le cariche di inviato speciale (visitando più di 50 paesi), di redattore capo e di responsabile del settore cultura. Ha scritto due libri di poesie, Minime e massime e L’inferno in paradiso (Premio Indic). Ha vinto oltre 10 premi giornalistici, fra i quali quello dell’Associazione Stampa Romana. Con il suo primo volume sull’Ammiraglio, Cristoforo Colombo e il papa tradito, ha vinto il Premio Scanno. Delle sue ricerche, che proseguono dal 1990, e che per la prima volta coinvolgono la Chiesa di Roma nella vicenda, si sono occupati storici, scrittori e media in Italia e all’estero (il Times gli ha dedicato due pagine). I suoi studi sono stati citati all’Accademia dei Lincei. Ha esposto le proprie tesi in numerosissime conferenze, anche in università italiane e straniere. È stato invitato a New York dall’Istituto italiano di cultura e fa parte della Commissione scientifica per le annuali celebrazioni del 12 ottobre in onore di Colombo. Per approfondimenti è possibile consultare Wikipedia al seguente link: https://it.wikipedia.org/wiki/Ruggero_Marino
Ultimi articoli pubblicati:

Web Analytics