PAPA INNOCENZO VIII

IL POLIZIANO TRADUSSE PER INNOCENZO VIII LA STORIA DI ROMA

Historiae de Imperio post Marco Aurelio 1498 Erodiano                 Agnolo Angelo Ambrogini detto Poliziano

 

lettera Un manoscritto, databile entro il 1487, contiene la traduzione latina, eseguita da Angelo Poliziano, dell'opera di Erodiano dal titolo "Historiae de imperio post Marcum vel de suis temporibus liber primus ex graeco translatus Angelo Politiano interprete ad Innocentium Octavuum pontificem maximum", che risulta edita: cfr. HERODIANUS SYRUS, Herodiani Historiae de imperio post Marcum, vel de suis temporibus, Angelo Politiano interprete, Lugduni, apud haered. Seb. Gryphii, 1559. Poliziano, sollecitato da papa Innocenzo VIII a tradurre l'opera di uno storico greco dell'impero romano, scelse questo testo di Erodiano, che comprendeva la storia dell'impero romano dalla morte di Marco Aurelio 80 d.C.) all'inizio del regno di Gordiano (238 d.C.). La traduzione fu presentata al pontefice dall'ambasciatore fiorentino Giovanni Lanfredini, secondo quanto riportato in una lettera a quest'ultimo inviata da Lorenzo de' Medici e datata per l’'appunto 22 luglio 1487. Come si desume dallo stemma di papa Innocenzo VIII presente nel "bas de page" ill pontefice risulta uno dei possessori del manoscritto, oltre che il committente. Nel 1491 il codice è riportato nei registri di prestito della Biblioteca Apostolica Vaticana, alla quale apparteneva; scomparve da lì in data non accertabile e ricomparve nella biblioteca privata di Lord Mostyn. Il manoscritto è stato acquistato in occasione di un'asta organizzata da Sotheby per la collezione di Alfred Chester Beatty nel 1920 e lì rimase fino all'acquisto da parte del Ministero dell'Educazione nel 1932 (cfr. Mostra del Poliziano nella Biblioteca Medicea Laurenziana. Manoscritti, libri rari, autografi e documenti. Firenze 23 settembre - 30 novembre 1954).

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Un ulteriore particolare che dimostra l' interesse culturale di Innocenzo VIII nonostante le biografie continuino a mostrarlo come una pontefice tutt' altro che mecenate. Lo ripetiamo, quasi tutto quello che lo riguarda in questo campo, è stato fatto sparire, cancella, distrutto o manipolato. Mentre l' attenzione alla storia di Roma dimostra la volontà di instaurare i "Saturnia regna" all' insegna dell ' "aurea Roma".

Ruggero Marino firma

 

Author Bio
Ruggero Marino
Author: Ruggero MarinoWebsite: http://www.ruggeromarino-cristoforocolombo.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Chi sono:
Ruggero Marino è giornalista e scrittore. Ha lavorato per 34 anni al quotidiano Il Tempo di Roma, ricoprendo le cariche di inviato speciale (visitando più di 50 paesi), di redattore capo e di responsabile del settore cultura. Ha scritto due libri di poesie, Minime e massime e L’inferno in paradiso (Premio Indic). Ha vinto oltre 10 premi giornalistici, fra i quali quello dell’Associazione Stampa Romana. Con il suo primo volume sull’Ammiraglio, Cristoforo Colombo e il papa tradito, ha vinto il Premio Scanno. Delle sue ricerche, che proseguono dal 1990, e che per la prima volta coinvolgono la Chiesa di Roma nella vicenda, si sono occupati storici, scrittori e media in Italia e all’estero (il Times gli ha dedicato due pagine). I suoi studi sono stati citati all’Accademia dei Lincei. Ha esposto le proprie tesi in numerosissime conferenze, anche in università italiane e straniere. È stato invitato a New York dall’Istituto italiano di cultura e fa parte della Commissione scientifica per le annuali celebrazioni del 12 ottobre in onore di Colombo. Per approfondimenti è possibile consultare Wikipedia al seguente link: https://it.wikipedia.org/wiki/Ruggero_Marino
Ultimi articoli pubblicati:

Web Analytics